… Se tutto fallisce? Colpisci coloro che fanno critica!


8 ottobre, 2006

La Chiesa Avventista del Settimo Giorno ha tenuto recentemente un “summit” su Ellen White e ha colto tale occasione per colpire coloro che investigano le dichiarazioni di Ellen White. In tale circostanza, è stato realizzato un video con la presentazione delle tesi avventiste, del Prof. Jude Lake (http://ellenwhitesummit.foxyresearch.com). L’anziano Lake,  descrive coloro che investigano su Ellen White come persone "bruciate", "folli", "spietate", che sono state guidate a fare ciò che fanno dai demoni dell’inferno.

1,5 Milioni di persone hanno lasciato la Chiesa Avventista negli Ultimi 5 Anni

Perché recentemente abbiamo assistito ad una incredibile quantità di attacchi contro coloro che investigano su Ellen White? Possibile che i dirigenti della Chiesa stiano tentando di fermare “l’emorragia”? Alla recente sessione della Conferenza Generale, Bert Haloviak ha riportato una allarmante statistica:

"...Quasi 1,5 milioni di persone hanno lasciato la chiesa durante il periodo 2000-2005. La conclusione, in questo quinquennio è che per ogni 100 adesioni, più di 35 persone decidono di lasciare la comunità,' ha detto ai delegati. Il dato riferito è superiore a quello dell’ultima sessione, del 2000, che riportava un totale di più di 24 fuoriusciti ogni 100 aggiunti. Malgrado durante gli ultimi cinque anni ci sia stato un tasso di crescita considerevole, quando consideriamo il numero di coloro che hanno lasciato la chiesa in rapporto a quelli che sono entrati, possiamo dire che questo è 'il tasso di crescita più basso di quello registrato tra il 1960 e il 1964.'"
(http://news.adventist.org/data/2005/06/1120249432/index.html.en)

La nuova strategia dell’Organizzazione della Chiesa?

“Colpisci coloro che fanno critica!”. Questa è la nuova strategia che usa un portavoce ufficiale della chiesa avventista. Tale modalità viene istigata dai responsabili della chiesa, per demonizzare coloro che investigano su Ellen White? Se le cose stanno così, ciò non ci sorprende. Dopo tutto la profetessa della Chiesa Avventista, usava demonizzare coloro che si opponevano a lei, etichettandoli come "condannati, dannati, e persi per sempre”. Qualcuno una volta mi disse che i seguaci di una religione, raramente insorgono sugli aspetti etici e sulla moralità dei loro leader. Forse ciò è la prova di quello che sta succedendo nell’avventismo di oggi.

Perché dunque sono così tanti a lasciare la chiesa?

L’anziano Lake allude che la ragione per cui così tante persone lasciano la chiesa avventista è: l’informazione. Come puoi vedere, le dottrine di Ellen White e della chiesa avventista, come ad esempio, il giudizio investigativo, sono ora facilmente disponibili su internet. Il problema è che oggi è davvero difficile mettere le fette di prosciutto sugli occhi delle persone, dal momento che tutte le informazioni sono disponibili su internet!

Un sacco di perdenti scontenti?

L’anziano Lake dichiara che, coloro che lasciano la chiesa sono “persone senza fondamenta”, “confuse”, e “scontenti”. Queste ‘etichette’ che l’anziano Lake ha appiccicato addosso a coloro che lasciano la chiesa, sono attendibili? Devo ammetterlo, sebbene non vorrei usare la parola “scontenti”, devo dire che qualche volta può venire un po’ di rabbia, quando si viene a conoscenza della verità a proposito della chiesa avventista. Preferirei quindi descrivere questo sentimento come “giustificata indignazione” per essere stati ingannati e imbrogliati da coloro che si supponeva fossero portavoce della “verità”. Ma no, forse userei la parola “scontenti”. Ma ditemi, gli azionisti dell’ora fallita ENRON CORPORATION, erano forse “scontenti” di scoprire che i leaders della corporazione li avevano imbrogliati? No, non erano scontenti; erano piuttosto legittimamente indignati!

I fuoriusciti non avevano fondamenta?

Oltre ad essere stati definiti “scontenti”, noi sappiamo che coloro che lasciano la chiesa sono anche “senza fondamenta”. Cosa significa? Sono forse usciti perché non erano pienamente indottrinati dal pensiero della chiesa avventista? Ok, diamo allora uno sguardo ad alcuni tra coloro che sono stati definiti “senza fodamenta”…

Mille e più nomi potrebbero essere elencati. Guardate ancora quelli "senza fondamento". Pastori, Dottori, Avvocati, Professori, Amministratori, Anziani, Diaconi, Insegnanti della scuola del sabato. Avventisti da molte generazione. Questo gruppo di persone sono "senza fondamenta" come fose lo sei tu.

Eretici confusi e ingannati?

Affermano che coloro i quali lasciano la chiesa sono “confusi”. Suona bene come strategia, vero? Tu indottrini i tuoi seguaci dicendo che quelli “brillanti” stanno nella chiesa, mentre i poveri idioti “confusi” lasciano la chiesa. Io non oserei mai parlare a nome degli altri che hanno lasciato la chiesa ma, forse io sono un idiota. Dopotutto, come disse una volta il Dott. Brinsmead, “ Mi dispiace, ma non ho bisogno che una corporazione religiosa mi dica cosa pensare. Non ho bisogno che 100.000 pagine di scritti di Ellen White mi dicano cosa afferma la Bibbia. Dio mi ha donato una mente per pensare da solo. Egli mi ha dato una Bibbia per sapere quale sia la Sua volontà. Se qualcuno vuole chiamarmi un “confuso” idiota per questo, beh! forse essere un idiota non è poi una così brutta cosa!

Propaganda?

La propaganda (dal dizionario della lingua italiana Giacomo Devoto e Giancarlo Oli: “Azione intesa a conquistare il favore o l’adesione di un pubblico sempre più vasto mediante ogni mezzo idoneo a influire sulla psicologia collettiva e sul comportamento delle masse” definizione aggiunta alla versione del testo in inglese ) è quindi l’adulterata informazione usata da un leader totalitario, per controllare le menti delle persone. I governi nazista e Comunista hanno adoperato la propaganda. I leader religiosi usano la propaganda. Gesù ed i Suoi discepoli non hanno mai usato la propaganda. Hanno semplicemente dichiarato la verità nell'amore.

Ultimamente sento molte cose che suonano come propaganda. Per esempio, qualcuno afferma che io sarei in collera a causa degli scritti di Ellen White, e userei gli stessi, abusando un’autorità che non ho "ribellandomi" con gli scritti di Ellen White. Questa è pura invenzione! Se qualcuno amava Ellen White, quello ero io. Dovevo essere al lavoro non prima delle 8 di mattina ma puntavo la mia sveglia alle 5 per poter leggere i suoi scritti almeno un ora tutte le mattine. Nei fine settimana qualche volta, leggevo i libri della White per cinque o sei ore. Ho distribuito personalmente migliaia dei suoi libri a domicilio. Avevo l’abitudine di riunirmi con i miei amici il sabato pomeriggio per studiare " Spirit of Prophecy " per ore. Ho cominciato anche questo sito web per difendere Ellen White. Quando ho scoperto la verità su di lei, non ero arrabbiato. Ero inorridito! La parola delusione non è una parola abbastanza forte per esprimere il sentimento che ho provato. Per tanto tempo non volevo crederci. Non volevo cambiare. Ma sono stato costretto a cambiare, quasi contro la mia volontà. Sono stato convinto a farlo per l’opprimente peso della prova.

Quando credevo in Ellen White, mi sono sforzato di dare un senso a tutte le dichiarazioni contraddittorie e svianti di Ellen White che coloro che investigavano i suoi scritti, mi facevano notare. Mi sono domandato il perché della porta della chiusa per i cristiani che rigettarono la dichiarazione falsa del ritorno di Cristo per il 1844. Ho tentato invano di spiegare perché gli avvenimenti che ella aveva profetizzato non sono mai accaduti. Ho spremuto la mente al massimo per spiegare i suoi fallimenti agli altri. Ma nel profondo, mi sentivo inquieto. Per far tacere quella piccola voce nel mio cuore, ho cominciato a studiare ancora di più. Volevo trovare la prova convincente che Ellen White era un profeta. Ma più studiavo e più forte cresceva in me la convinzione che avevo condotto delle persone fuori strada.

Quando finalmente ho ammesso la verità su Ellen White, ho scoperto una pace meravigliosa. Io non mi sentivo più obbligato a trovare "ragioni", "spiegazioni" e "scuse" per le sue profezie errate e le contraddizioni che diventavano dei rompicapi da risolvere. Potrei invece lasciar parlare i fatti. Improvvisamente la confusione è svanita come una foschia davanti al sole della mattina! Ho realizzato che la mia confusione era dovuta ad una cortina fumogena, alla disinformazione, allo sforzo usato nello spremere la mente, usati dai difensori di Ellen White, per sostenere lei come un profeta. Da quel momento ho visto il mio scopo con una chiarezza mai avuta prima.

Senza badare a ciò che dicono di noi, ellenwhite.org continuerà a fare ciò che ha sempre fatto: Dire la verità nell'amore.

D. Anderson, Fondatore di ellenwhite.org